sabato 13 febbraio 2010

Perle sconosciute : Cold Desert-Kings Of Leon(2008)


I Kings Of Leon,lo dico subito,non sono secondo me una band per cui strapparsi i capelli,e,probabilmente, godono di un successo sproporzionato per le loro qualità.Il quartetto di Nashville,composto da tre fratelli e un cugino,ha dato alle stampe già quattro album in cui si rincorrono di volta in volta reminiscenze rock-blues anni '70,atmosfere simil Neil Young,miscelate con tentazioni più facili e attuali quali Strokes e Interpol.Proprio qui sta il problema:i Kings Of Leon, qualsiasi cosa facciano,sembrano troppo derivativi,specie se imitano un gruppo come gli Strokes,che già di per sè derivativi lo sono in ogni nota che suonano.Però ogni tanto il coniglio dal cilindro riescono a tirarlo fuori;è il caso di Cold Desert,il pezzo che chiude magnificamente il loro album di maggior successo,Only by the night,un brano in cui finalmente il feeling prende il sopravvento e la bella voce di Caleb Followill emerge in tutto il suo calore.

3 commenti:

  1. silvio di pietro17 febbraio 2010 12:26

    nice sound. very surrealistic. good one.

    RispondiElimina
  2. Thanks for your comment,Silvio.See you soon at work.Ciao!

    RispondiElimina
  3. A me piacciono tantissimo. Conosco solo Only by the Night, e ti dirò che non ne scarto una!

    RispondiElimina