mercoledì 3 febbraio 2010

Avvistamenti : Eels-End Times


Mai fidarsi delle recensioni!Prendete il nuovo album degli Eels,End Times,una raccolta di ballate intimiste unite a qualche pezzo più veloce,il tutto nello stile riconoscibile del buon vecchio Mr.E,beh,Rolling Stone lo stronca senza appello,Onda Rock lo lquida come senza infamia nè lode e XL gli dà quasi il massimo dei voti!Mai come in questi casi vale il vecchio de gustibus,unito alla sana abitudine di ascoltare con le proprie orecchie e senza pregiudizi.Per il sottoscritto l'album in questione è piuttosto valido,specie se apprezzate già gli Eels,e quello che più mi piace è che sia uscito a pochi mesi dall'ottimo Hombre Lobo,a testimonianza di una vena creativa genuina e svincolata da logiche di mercato.Questi sono i primi due pezzi,The beginning,delicata ballata acustica e Gone man,blues strascicato alla Dylan,con un attacco che ricorda da vicino I feel fine dei Beatles,rappresentano bene le due anime del disco.

2 commenti:

  1. La musica va degustata come un vino , e il vino a mio avviso è buono solo quando piace !

    A me piacciono gli Eels !

    RispondiElimina