lunedì 8 febbraio 2010

Altre forme di blues : Ball and biscuit-White Stripes(2003)


Da un po' di tempo non aggiorno questa piccola enciclopedia del blues suonato da musicisti che blues,almeno in senso stretto,non sono.E' proprio il caso dei White Stripes,uno di quei gruppi che,pur proponendo una musica fuori da qualsiasi canone commerciale e a volte piuttosto ostica,di tanto in tanto riescono a sfondare contro tutte le previsioni.Jack White,il poliedrico leader del duo,non è un chitarrista blues nel senso tradizionale,ma i suoi dischi sono infarciti di blues,almeno un paio di pezzi in ogni album.Ho scelto da Elephant questa Ball and Biscuit,pezzo blues in tutto e per tutto,dalla struttura base al testo.Ascoltate l'assolo di White ed il suo canto isterico e frammentario,dentro c'è tutta la tradizione del blues demoniaco di Robert Johnson e Son House.White è un chitarrista folle e schizzato,le corde sono tirate fino a spezzarsi,l'assolo è discontinuo e poco fluido,sembra quasi che lo strumento gli scotti tra le mani e,dove non arriva a sorreggerlo la tecnica,è il feeling a prendere il sopravvento.

Nessun commento:

Posta un commento