giovedì 25 febbraio 2010

I migliori chitarristi(2) : Jimi Hendrix


Quando Jimi Hendrix fa la sua apparizione sulla scena rock-blues inglese nel 1967,i grandi guitar hero del periodo,Eric Clapton e Pete Townshend in testa,invecchiano improvvisamente.Questo non tanto per inferiorità tecnica,quanto per la presenza scenica del mancino di Seattle.Hendrix,che suona da anni nel circuito blues americano senza sfondare,si agita sul palco come un ossesso,suona la chitarra con i denti,dietro la schiena,se la strofina sull'inguine e,a volte,la brucia a fine esibizione. Per i compassati fan inglesi è uno shock,abituati allo stile più dimesso di Clapton e tuttalpiù ai salti di Townshend.Ovviamente non sanno che tutti i trucchi più appariscenti Hendrix li ha mutuati da chitarristi blues dei precedenti trent'anni,come T-bone Walker,Earl King e Buddy Guy.Ma trucchi a parte,Hendrix è veramente un musicista sopraffino e rivoluzionario,le sue improvvisazioni spaziano dal blues al rock psichedelico al jazz-rock,quest'ultimo la più probabile evoluzione del suo stile se i suoi eccessi non l'avessero ucciso a 27 anni,nel 1970.A quarant'anni dalla morte rimane la figura di un chitarrista che ha fatto storia a sè,diverso da tutto quello che si era sentito prima nel rock e capostipite di una schiera di epigoni che non sono riusciti a emularne le gesta,uno su tutti Stevie Ray Vaughan,ma anche quella di un mito reso sproporzionato dalla morte prematura.Il live di Voodoo child(slight return) e della celeberrima Hey Joe,cover di Billy Roberts e suo primo limpido successo,in cui vediamo Jimi dare fondo al suo repertorio di trucchi.

5 commenti:

  1. Quando sento Hey Joe non sono più padrona di me. :P

    RispondiElimina
  2. Creatore creativo di chitarristiche concretezze.
    Assolato solista conro il buio della notte.
    Putroppo presto partito per il premio degli dei. Immortale.

    "pardonyouare"

    RispondiElimina
  3. bellissimo il commento dell'anonimo...
    quoto.

    RispondiElimina
  4. Sicuramente sbaglio ma per me il rock è soprattutto chitarra elettrica e la chitarra elettrica è Jimi e Voodoo child è una sintesi di tutto questo.
    Cosa ne pensi dell'ennesimo disco di inediti che sta per uscire di Jimi?

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordo sul fatto che la chitarra elettrica sia lo strumento principe del rock,anche se,a livello di gusto personale,ci sono vari chitarristi,specialmente in ambito blues che preferisco a Jimi.Sul disco di inediti confesso che non lo sapevo neanche...di solito queste operazioni mi lasciano un po' freddo,poi su Jimi ci si è marciato già parecchio.Però non voglio giudicare senza conoscere,magari qualcosa di buono salta fuori...

    RispondiElimina