mercoledì 24 febbraio 2010

Avvistamenti : Musee Mecanique

video
Solita storia;se cercate in rete o sulle riviste musicali tracce di Hold this ghost,il disco dei Musee Mecanique recentemente uscito per una nuova etichetta,dopo che aveva fatto la sua comparsa già nel 2008,troverete versioni a dir poco discordanti.A seconda dei casi viene dipinto come un capolavoro,come un disco passabile,inutile,fino ai siti più snob dove viene stroncato in modo inspiegabilmente rancoroso.Boh...A me è piaciuto,voi ascoltate e giudicate secondo i vostri gusti.Le influenze sono numerose e tutte nobili,da Neil Young(la semi-country Fits and starts)a Simon & Garfunkel,da Elliot Smith ai Lambchop.Le atmosfere sono delicate e rilassate,mentre il frequente utilizzo del theremin aggiunge un tocco di suggestione.

Nessun commento:

Posta un commento