Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Jenny Lewis - On The Line (2019) Recensione

Jenny Lewis da vent’anni imperversa tra musica, cinema e televisione negli Stati Uniti, sempre a un passo dal successo di massa e incarnando alla perfezione il fascino discreto e un po’ sghembo dell’artista indie.

Beh, con questo On the Line – il suo quarto lavoro da solista – sarebbe pure arrivato il momento di riscuotere la cambiale col successo, a 43 anni. Noi temiamo che non sarà così, tuttavia se c’è un disco che meriterebbe di essere ascoltato da tutti, è proprio questo. Sei dischi coi Rilo Kiley, uno col duo Jenny & Johnny, infinite collaborazioni e quattro lavori da solista, Lewis può ben definirsi una veterana; e l’esperienza si vede e si sente tutta, negli undici pezzi di On the Line. Jenny canta con una sicurezza e una misura irraggiungibili, passando con leggerezza da un pop folk à la Dylan al pop nobile dei Beatles, con passaggi leggerissimi, forse troppo, dalle parti del power pop radiofonico americano, stile Fleetwood Mac. Che erano inglesi, ok, ma che nella parte …

Ultimi post

Il Commissario Pepe (1969) - Recensione

Io la conoscevo bene (1965) - Recensione

Shotgun Sawyer - Bury The Hatchet (2019) Recensione

Damien Jurado - In The Shape Of A Storm (2019) Recensione

Malihini - Hopefully, Again (2019) Recensione

Sharon Van Etten - Remind Me Tomorrow (2019) Recensione

Karen O - Lux Prima (2019) Recensione

La Playlist di Aprile

Julia Jacklin - Crushing (2019) Recensione

Twin Temple - S/T (2019) Recensione