martedì 3 novembre 2009

Perle sconosciute : A sweet little bullet from a pretty blue gun-Tom Waits(1978)

Ho sognato,l'altra notte,Tom Waits.Ho sognato che Tom Waits era Dio.Se ne stava lì,nel buon vecchio paradiso,come ce l'hanno sempre descritto,con le nuvolette, gli angeli e tutto quanto,a passeggiare.Ogni tanto tuonava con quel suo vocione ad un arcangelo che eccedeva col bourbon,o verso qualche santo che giocava a dadi,ma si vedeva che sotto sotto il suo occhio era benevolo. Beh,non si stava poi così male.Poi mi sono svegliato,e per consolarmi mi sono andato ad ascoltare questa A sweet little bullet from a pretty blue gun,uno dei tanti capolavori nascosti tra le pieghe della sua discografia.Sembra di vedere uno di quei vecchi film in bianco e nero,tipo Marlowe , dove piove sempre,dove nelle insegne al neon dei motel manca sempre una lettera,dove c'è poco da fidarsi.Il pezzo viene da Blue Valentines,album del 1978.

Nessun commento:

Posta un commento