venerdì 29 gennaio 2010

Perle sconosciute : Vincent Gallo Blues-Timoria(2001)


No,non sto diventando monocorde,questo non è un pezzo blues,a dispetto del titolo.Ma è una bella ballata contenuta nell'album El Topo Grand Hotel,il primo dei Timoria senza la voce di Francesco Renga.O senza la presenza nefasta,di Francesco Renga,direi io;già,perchè io Renga e la sua tecnica vocale perfetta non li ho mai retti più di tanto.E il mio non è puro spirito di contraddizione se dico che i Timoria li ho molto più apprezzati dopo la sua salvifica partenza,El Topo è secondo me un bell'album,forse un po' troppo lungo ma ricco di pezzi memorabili.I miei preferiti sono Febbre,altrettanto sconosciuta,e questa Vincent Gallo Blues,ballata d'atmosfera che parte sorretta solo da un arpeggio di chitarra per evolversi in un'esplosione elettrica.Da ascoltare senza pregiudizi.

4 commenti:

  1. E in quel disco ci altri due canzoni che mi sono piaciute fin dal primo ascolto: Sole spento e Mexico!

    RispondiElimina
  2. Veramente un disco sottovalutato.A me piacciono anche Cielo immenso e Alba fragile,anzi,in quest'ultima c'è un assolo di chitarra stupendo,con tanto di ottave!Mexico è l'unica canzone in cui digerisco gli Articolo 31!

    RispondiElimina
  3. A me piace 'Alba fragile' su tutte. Come te, credo che Renga sia sopravvalutato. Mi sembra più adatto per cantare in Chiesa.

    RispondiElimina
  4. Sì sì,infatti ultimamente s'è quasi dato alla romanza...mah!Alba fragile è bellissima,hai ragione...peccato si siano sciolti sul più bello.

    RispondiElimina