martedì 19 gennaio 2010

Piero Ciampi , trent'anni...


Il 19 Gennaio del 1980,trent'anni fa,scompariva Piero Ciampi,genio quasi sempre incompreso della musica e della poesia italiana.Emblema dell'artista maledetto,rissoso e tenero al tempo stesso,il livornese è stato spesso causa e vittima dei suoi fallimenti e delle sue disavventure,come ogni vero maledetto,ma,anche se quasi sempre gli è mancato il successo del grande pubblico,ha goduto della stima di molti suoi colleghi che gli riconoscevano le sue grandi doti,ed è oggi un vero e proprio personaggio di culto.Poco celebrato in vita,Ciampi è stato sfortunato anche per la data in cui gli è toccato salutarci,la stessa,infatti,di un personaggio ben più celebre che ogni anno ne oscurerà la ricorrenza:Bettino Craxi,che condivide col poeta anche la rivalutazione postuma,tipicamente italiana,di cui è oggetto.Per ricordare Piero Ciampi ho scelto due pezzi;il primo è Ha tutte le carte in regola(per essere un artista),vero testamento artistico del personaggio,il secondo è Il giocatore in una particolare versione dal vivo,registrata per la Rai.Anche questo è un pezzo autobiografico dove risalta il lato istrionico dell'artista.

1 commento: