mercoledì 27 gennaio 2010

Dino Campana : L'Invetriata


La sera fumosa d'estate
Dall'alta invetriata mesce chiarori nell'ombra
E mi lascia nel cuore un suggello ardente.
Ma chi ha (sul terrazzo sul fiume si accende una lampada) chi ha
A la Madonnina del Ponte chi è chi è che ha acceso la lampada? C'è
Nella stanza un odor di putredine: c'è
Nella stanza una piaga rossa languente.
Le stelle sono bottoni di madreperla e la sera si veste di velluto:
E tremola la sera fatua: è fatua la sera e tremola ma c'è,
Nel cuore della sera c'è,
Sempre una piaga rossa languente.

3 commenti:

  1. è quel qualcosa che latente sta con noi sempre, ma nel cuore della sera prende di nuovo vita e pulsa nella sua piaga e si rigenera spesso nel dolore mai consumato.

    RispondiElimina
  2. @ Irene : Grazie,c'ho messo un po' a trovarne una che mi soddisfacesse!

    RispondiElimina