martedì 30 marzo 2010

William Butler Yeats : Dopo un lungo silenzio

Parole dopo lungo silenzio; è giusto
Ogni altro amante allontanato o morto,
La luce ostile della lampada velata,
Le tendine abbassate sopra la notte ostile,
Giusto che discutiamo e discettiamo
Sul tema supremo dell’Arte e del Canto:
Decrepitezza del corpo è saggezza;
Giovani ci amavamo e eravamo ignoranti.

2 commenti:

  1. Un piccolo capolavoro questa poesia, perché in poche parole,ma estremamente sostanziose, Yeats ha riassunto la vita !

    Buona giornata,Andrea,ciao :)

    RispondiElimina
  2. Solo dopo ci accorgiamo di tante cose, nel momento che le vivevamo ci hanno attraversato, e noi ciechi e inconsapevoli abbiamo fatto fluire emozioni e sensazioni come sabbia al vento del deserto.. Io l'ho letta anche così.

    RispondiElimina