lunedì 19 aprile 2010

Altre forme di blues : Wasted-Mazzy Star(1993)


All'inizio degli anni '90 il panorama musicale mainstream è piuttosto desolante;lasciati alle spalle i disastri della decade precedente,abbiamo l'America divorata dal malessere esistenzial-commerciale del grunge,mentre l'Inghilterra sta per riproporre in tono minore quanto già avvenuto negli anni '60,ossia il dualismo Beatles-Rolling Stones rivisto e (s)corretto dalle modeste band Oasis-Blur , la creatività dei primi Pink Floyd che viene spesso attribuita,forse a sproposito,ai Radiohead,e una serie di gruppi che fanno del brit-pop il movimento più influente del periodo.Tutti artisti che,pur rendendosi protagonisti di qualche episodio pregevole,non fanno certo niente di trascendentale.Eppure,a ben guardare,di dischi di gran qualità ne escono anche in questo periodo,pur rimanendo confinati in poco confortevoli nicchie di culto.Senza tirarla troppo in lungo,uno di questi è So tonight that i might see dei Mazzy Star,gruppo che è diretto discendente degli Opal,una delle poche band che apprezzo degli anni '80,e composto dall'ottimo chitarrista David Roback e dall'affascinante vocalist Hope Sandoval.Roback è un chitarrista dalla tecnica robusta,con un suono sovente distorto e acido che si rifà alla psichedelia dei tempi d'oro,ma che,fin dai tempi degli Opal,ha mostrato di trovarsi a suo agio anche con svisate blues.Ed è il caso di Wasted,dove l'incedere slow blues,classico e rallentato,della sua chitarra contrasta assai piacevolmente col cantato etereo e indolente della Sandoval,forse(azzardo)una delle voci femminili più belle di sempre.

3 commenti:

  1. "So Tonight that I Might See" è un disco enormemente bello :)

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo...se li conosci(ma credo proprio di sì),che ne pensi di quelli da solista di Hope Sandoval?

    RispondiElimina
  3. Ma, a me Hope piace proprio, come dire, "globalmente" - l'ho vista dal vivo con gli Opal al Bloom e con i Mazzy Star a Milano (il tour di "Among my Swan", con gli Sparklehorse come gruppo di supporto) ma i suoi dischi solisti li trovo carucci e nulla più.
    Si sente la mancanza di Roback - nei Mazzy Star era l'alchimia tra i due che ha permesso la creazione di un capolavoro come "So Tonight..."
    A mio parere, naturalmente :)

    RispondiElimina