martedì 24 agosto 2010

Steven J. Levin









Steven J. Levin

2 commenti:

  1. Per certi versi mi ricorda moltissimo Edward Hopper; stessi soggetti e lo stesso senso di solitudine e malinconia che serpeggia nell'aria.
    Bellissimi tutti, dovessi sceglierne uno però.. senza dubbio, il secondo a partire dal basso :). Ciao Andre!

    RispondiElimina
  2. Sì sì,è davvero simile a Hopper,in alcuni casi al limite del tributo,se non del plagio;anzi,Levin è di sicuro più tecnico,anche se la capacità di Hopper di creare certe atmosfere è superiore.
    Il dipinto che hai scelto rispecchia un tipico stato d'animo del pittore,cioè quando si passa un pomeriggio a scartabellare in cerca di un'ispirazione che non arriva...praticamente io oggi pomeriggio!;)
    Ciao Ila

    RispondiElimina