mercoledì 18 agosto 2010

Altre forme di blues : Billy Gibbons e gli ZZ Top


Per chiunque abbia conosciuto gli ZZ Top nel loro periodo di maggior splendore commerciale,vale a dire nei famigerati anni '80,quando si fecero prendere la mano tra lunghe barbe,hot road,pin up,cactus,serpenti a sonagli e,quel che è peggio,sintetizzatori,può magari risultare difficile pensare che questi tre signori folkloristici furono ai loro esordi tra i migliori esponenti del rock-blues più grezzo e genuino del sud degli Stati Uniti,la risposta americana ai power trio inglesi nati sulla scia dei Cream.Eppure basterebbe dare un occhio ai primi titoli della loro discografia,imprescindibile fino a Tres hombres,buona fino a El loco,da evitare fino al 1994 quando con Antenna tornarono a livelli accettabili;ci si accorgerebbe così che Billy Gibbons,dietro la barba, è stato ed è uno dei più solidi chitarristi del genere,volutamente senza troppi fronzoli,ma titolare di una tecnica invidiabile,fin dal dimenticato esordio con i Moving Sidewalks,autori con Flash di un promettentissimo esordio all'insegna di un torrido rock blues psichedelico di stampo smaccatamente hendrixiano,da cui è tratto questo favoloso slow,Joe blues,dove Gibbons si esprime con una pulizia e decisione che spesso metterà da parte negli ZZ Top.L'altro pezzo che vi propongo è tratto dal primo album degli ZZ,secondo chi scrive il migliore,e si intitola Just got back from baby's.La band oggi,questo è palese,non ha più nulla da dire in studio,un po' come quasi tutti i grandi nomi coevi,ma dal vivo è ancora capace di grandi prestazioni per chi vuole ascoltare del blues solido che non lascia spazio a sentimentalismi di sorta.

2 commenti:

  1. Analisi con la quale condivido in toto, tanto per cambiare :)

    Loro sono dei ca22ari, ma dio come mi sono divertita lo scorso 15 luglio. Ballato tutto il tempo :D E Billy Gibbons è, tecnicamente parlando, ancora un patrimonio dell'umanità ;)

    Bello il disco dei Moving Sidewalks, ce l'ho persino originale :) Però degli ZZ Top preferisco Tres Hombres e Fandango al primo album ;)

    RispondiElimina
  2. Beata te che li hai visti dal vivo !!
    Su Fandango hai ragione,ho proprio sbagliato a scrivere,volevo dire "imprescindibile fino a Fandango"...il primo lo preferisco perchè forse il più genuino,anche se su Tres hombres c'è La Grange!
    PS
    L'originale dei Moving Sidewalks??Non è che ho beccato una maniaca? ;)

    Andrea (mi sò scordato l'accesso...)

    RispondiElimina