martedì 28 giugno 2011

Avvistamenti (Arretrati #4) Jessica Lea Mayfield-Tell me (2011)


Ultima arrivata della folta schiera di cantautrici femminili folk-rock (qui abbondantemente spruzzato di country),la giovanissima Jessica Lea Mayfield ha dalla sua la fortuna di poter vantare alla produzione di questo suo secondo lavoro il nuovo Re Mida del rock blues americano,il leader dei Black Keys Dan Auerbach.E la mano di quest'ultimo si sente tutta,facendo sì che l'onesto,ma nulla più, cantautorato della Mayfield sia valorizzato da energiche svisate di chitarra acida e da arrangiamenti coi fiocchi;convince invece meno jessica quando strizza l'occhio al pubblico più sprovveduto,spruzzando d'elettronica facile facile la superflua Grow man e qualche altro isolato episodio,mentre i pezzi da ricordare non mancano,quali la malinconica Somewhere in your heart,con una parte di chitarra al fulmicotone,o l'apertura di I'll be the one that you want someday e la chiusura acustica di Sleepless.Il cantato indolente di Jessica,che a tratti risulta sexy e accattivante ed è comunque lontano anni luce dalle urla sguaiate di molte più famose coetanee,rischia però in alcuni casi di appiattire un po' il tutto e di far assomigliare tra loro i pezzi in modo sospetto;la Mayfield è tuttavia talmente giovane da avere grandi margini di miglioramento.

Insomma un lavoro consigliato come sottofondo per lunghi viaggi notturni,e se siete alla ricerca di una via di mezzo tra la classe altera e sopraffina di una Anna Calvi e quella eccessivamente commerciale di Adele.

Nessun commento:

Posta un commento