giovedì 10 giugno 2010

Avvistamenti : Pilgrims progress-Kula Shaker

video
E' uscito da qualche giorno l'atteso (da me) quarto album dei Kula Shaker,Pilgrim progress. Come preannunciato all'uscita del singolo Peter Pan R.I.P. avevo qualche timore sulla qualità dell'LP,ma devo dire subito che si tratta di un buon lavoro,che essenzialmente cresce con gli ascolti,anche se forse deluderà i fans della prima ora.Infatti,dopo aver mostrato i muscoli nei primi due dischi negli anni '90,con sonorità psichedeliche a tratti quasi hard e derivative dagli anni '70 al 100%,già nel successivo Strangefolk i Kula Shaker si erano un po' ripiegati su suoni più folkeggianti e tranquilli;Pilgrim progress prosegue questo percorso con un pop rock sempre più imbevuto di folk,che mostra sempre un gran gusto per gli arrangiamenti e per i tocchi esotici. I pezzi che vi propongo sono Ophelia,brano di chiara matrice folk(il primo minuto sembra uscire da un disco dei Pentangle),e All Dressed up (and ready to fall in love),altro pezzo che al di là della struttura blues del testo rimane in ambito folk.Modern blues è invece un pezzo che parte con cadenze quasi dylaniane ma poi si trasforma nel brano forse più in linea col passato della band.When a brave needs a maid è un curioso strumentale western dove la chitarra di Crispian Mills incrocia il Morricone di Per un pugno di dollari,mentre Winter's Call è il pezzo che dovrebbe chiudere il disco in modo epico,ma centra il bersaglio solo in parte.In conclusione un buon disco,da ascoltare più volte,ma che potrebbe spiazzare chi si aspettava qualcosa di più spettacolare e spumeggiante.
video

4 commenti:

  1. Che bella notizia!
    Grazie, corro subito a cercarlo.

    RispondiElimina
  2. Se hai difficoltà si trova facilmente su new album releases...fammi sapere che ne pensi!

    RispondiElimina
  3. Ti dico che ad un primo ascolto non mi è dispiaciuto, sicuramente meglio di strange folk che non mi aveva convinto.

    RispondiElimina
  4. queste due e il singolo sono davvero belle, mi piace moltissimo la "piega" che ha preso l'album

    RispondiElimina