giovedì 2 settembre 2010

Avvistamenti : Familial-Philip Selway


Philip Selway è il batterista dei Radiohead,una delle band fondamentali degli ultimi vent'anni e da qualche tempo ha dato alle stampe il suo debutto come solista,intitolato Familial ed improntato ad un gradevolissimo folk-pop cantautorale.E' un lavoro che,dopo qualche dubbioso ascolto,devo dire mi ha conquistato proprio in virtù della sua semplicità;il primo riferimento che viene in mente è senza dubbio il grande Nick Drake,soprattutto in The ties that bind us.La voce di Selway è delicata e fragile ma allo stesso tempo convincente e capace di creare atmosfere avvolgenti e suggestive;By some miracles è il singolo di lancio ed effettivamente è il pezzo più facile,ma allo stesso tempo uno dei più riusciti ,della raccolta,mentre altri episodi fanno pensare un po' di più a bozzetti che,sia pur validissimi,a volte non crescono come potrebbero,ad esempio A simple life,che parte benissimo ma ad un certo punto quasi si arena,pur rimanendo un ottimo pezzo.Molto valida anche la chiusura di The witching hour,dolente ballata che pone fine ad uno dei più gradevoli album di questo periodo.

2 commenti:

  1. da fan dei testa di radio mi spiace dire che questo disco non mi convince proprio
    boh la voce di phil mi sembra alquanto piatta..

    RispondiElimina
  2. Bè certo,se qualcuno si aspettava di ritrovare i testa di radio (bella questa...) rimarrà di sicuro deluso;invece per me è un punto di forza il fatto che se non lo sapessi,non penseresti mai che sia il disco del loro batterista.Poi tieni presente che per piacerti devi apprezzare il genere,una sorta di folk depresso e concedergli qualche ascolto in più.Ah,la voce di Phil non SEMBRA alquanto piatta,E' alquanto piatta,però è anche tremendamente adatta al genere...e poi,a me,le voci "piatte",senza vocalizzi e virtuosismi,piacciono molto!

    RispondiElimina