domenica 18 luglio 2010

Green Hills Blues 2010 : Sonny Landreth


Decima edizione per il Green Hills Blues,il festival dedicato alla musica del diavolo che si svolge,scusate la banalità,nella splendida cornice del borgo medievale di Atri.Come ogni anno ho rischiato fino all'ultimo di perdermi tutte le serate,ma alla fine sono riuscito a presenziare almeno al gran finale,con la ciliegina sulla torta costituita dal grande Sonny Landreth,uno dei migliori chitarristi slide del pianeta.Note stonate in una manifestazione per altri versi perfetta,i consueti ritardi degni di un concerto di Madonna e il forfait inopinato(e rimasto inspiegato,visto che l'organizzazione non ne ha fatto parola) dell'artista che più mi interessava,il chitarrista di New York Jaime Dolce,strumentista di stampo hendrixiano,sostituito all'ultimo momento dal pur bravo bluesman nostrano Robi Zonca.Nel video uno dei pezzi del bravissimo Sonny Landreth.

5 commenti:

  1. Fantastico, che grinta, che stile. E poi in un contesto favoloso, un bellissimo borgo medievale :)

    Complimentos per il blog, mi piace questo intreccio di blues, folk e arte :)

    RispondiElimina
  2. @ eL : Prego,passa quando vuoi...

    @ Sigur Ros : Benvenuta e gracias (si risponde così a complimentos?)!
    Effettivamente il borgo di Atri è molto caratteristico,aggiungi i concerti gratis e la temperatura notevolmente più fresca vista l'altezza...un risultato quasi perfetto!

    RispondiElimina
  3. E io non ci sono andata...ma lo sai che mi mangio le mani? Recupererò con l'Etnorock! Un saluto prima di partire per una nuova settimana di scavo, non vedo l'ora di ascoltare al mio ritorno il tuo carico di musica!

    RispondiElimina
  4. Ciao Veronica...quindi questo fine settimana ti perderai anche il rock wine & blues a Silvi? Sempre "aggratis" c'è il 3 Agosto a Cappelle Stan Skibby,un bravissimo chitarrista americano molto simile a Hendrix.Ciaoo

    RispondiElimina