sabato 25 dicembre 2010

Buon Natale...ma anche no! (L'uccisione di Babbo Natale-Francesco De Gregori)

Se vi aspettavate candele rosse,pacchi dono e buoni propositi potete cercare altrove.Però dite la verità,di fronte ad una festa ormai svuotata di ogni significato e a renne e babbi natale che ci ammorbano da due mesi a questa parte,chi di voi non ha invidiato,anche solo per un attimo,il "figlio del figlio dei fiori" della canzone di De Gregori che fa fuori il buon vecchio Babbo Natale col coltello e col bastone?
Riflessioni semiserie a parte,auguro a tutti i lettori del blog un buon Natale.

5 commenti:

  1. sì: davvero difficile passare feste serene!
    auguri.

    RispondiElimina
  2. Il significato viene da noi, se aspettiamo che sia la società ad attribuirlo, specie di questi tempi, stiamo freschi ;)

    In ogni caso, visto che freschi stiamo comunque (qui oggi nevica), tanti auguri :)

    RispondiElimina
  3. Una delle più belle e "crudeli" canzoni mai scritte da De Gregori, una specie di gelida visione, anticipatrice della cronaca nera dei nostri giorni.
    Difficile trovare una canzone meno natalizia di questa. Complimenti per l'idea controcorrente...e comunque auguri eh!

    RispondiElimina
  4. Grazie a tutti per gli auguri,che ovviamente ricambio...il mio rifiuto verso il Natale è stato acuito da una settimana di lavoro dentro un centro commerciale dove in questo periodo se ne vedono di tutti i colori!!
    Grazie Lucien per i complimenti per l'idea,riceverli da te è un vero onore :)

    RispondiElimina